L’amministratore è tenuto ad agire per la riscossione forzosa delle somme dovute dagli obbligati entro sei mesi dalla chiusura dell’esercizio nel quale il credito è compreso, salvo che sia stato espressamente dispensato dall’assemblea

(Art. 1129, comma 9, c.c.)