Lo Studio legale ha specifica competenza di tutte le problematiche legate all’eredità ed alle successioni mortis causa, aiutando il cliente a tutelare i propri interessi in questa materia molto complessa e delicata, non solo in ragione della oggettiva complessità delle norme codicistiche che la regolano, ma anche in quanto, frequentemente, la stessa si accompagna ad altrettanto complesse problematiche di natura familiare, che possono suscitare, ove non gestite da un professionista del settore, in aspri conflitti tra eredi.
Al fine di evitarli e per meglio disporre dei propri beni, lo Studio segue la clientela nella valutazione e nell’attuazione della pianificazione della successione, sia in vista di predisposizione di adeguati e precisi testamenti, sia mediante altri strumenti utilizzabili a tal fine (ad esempio il trust).

Lo Studio legale si occupa di tutte le fasi del procedimento successorio.
E così a livello meramente esemplificativo:
dell’accettazione dell’eredità (con o senza beneficio d’inventario); della dichiarazione di successione (per la quale lo studio si avvale, ove necessario e richiesto dal cliente, di primari studi di commercialisti e di notai di propria fiducia); della eventuale redazione dell’inventario; della fase di vendita dei beni ereditari; nonché dell’azione di divisione ereditaria (sia dinanzi gli organi di mediazione e conciliazione, che dinanzi il Tribunale competente); dei casi di impugnazione del testamento, anche per lesione di legittima, di petizione di eredità, di nomina del curatore dell’eredità giacente, di esonero dell’esecutore testamentario e in generale di ogni altra azione che si renda necessaria per la miglior tutela degli interessi successori del proprio cliente.

Con specifico riferimento, alla figura dei legittimari, – ovvero di coloro (come il coniuge, i figli, i genitori e i fratelli) che in ragione di uno strettissimo legame di sangue o di coniugio con il testatore non possono essere esclusi dalla successione e sono, quindi, titolari del diritto intangibile ad una determinata quota del patrimonio ereditario anche contro la volontà dello stesso testatore – lo Studio offre consulenze dettagliate che consentano loro di valutare a quanta parte del patrimonio ereditario abbiano diritto ed in che misura eventuali disposizioni testamentarie, ovvero donazioni effettuate in vita dal defunto, abbiano leso, riducendola, la relativa quota di legittima, procedendo in tal caso alla relativa tutela, sia nei procedimenti di mediazione, sia in giudizio.

Viene altresì offerta assistenza alla clientela nella gestione dei beni in comproprietà (sia essa relativa a beni ereditari, sia relativa a beni in comunione ordinaria), nonché nei procedimenti di divisione, sia volontaria, sia giudiziale, sia procedimenti di mediazione, nei quali, lo Studio può fornire esperti stimatori per una migliore valutazione dei beni oggetto di divisione.